Lettera ai giovani del 15 marzo

Amiche e amici, anzitutto congratulazioni e un applauso da parte di un povero vecchio ottuagenario, anche se forse dovrei cominciare chiedendovi perdono per il pianeta che vi lasciamo. Congratulazioni perché, tutti insieme, avete chiamato in causa i nostri politici. Adesso sappiamo che dei semplici giovani studenti sanno ciò che i nostri politici (a quanto pare) non sanno! O non vogliono sapere….

Condividi sui social: