Assemblea Missionaria Triveneto

L’indizione del Mese Missionario Straordinario (MMS), pur nel mutato contesto storico, ha quindi le stesse intenzioni di Benedetto XV: rimotivare tutte le comunità cristiane a mettere in moto quel percorso di “conversione” pastorale, tanto auspicato da Francesco, per essere attivamente una Chiesa “in uscita”, capace di annunciare il Vangelo al mondo di oggi e testimoniare l’amore gratuito e la misericordia di Dio per tutti. Nella lettera di indizione, Francesco ne esprime chiaramente le finalità: “risvegliare maggiormente la consapevolezza della missio ad gentes e […] riprendere con nuovo slancio la trasformazione missionaria della vita e della pastorale […] affinché tutti i fedeli abbiano veramente a cuore l’annuncio del Vangelo e la conversione delle loro comunità in realtà missionarie ed evangelizzatrici” (cfr. Lettera al card. Filoni, 22 ottobre 2017). In concreto il papa propone di “intensificare in modo particolare la preghiera – anima di ogni missione – l’annuncio del Vangelo, la riflessione biblica e teologica sulla missione, le opere di carità cristiana e le azioni concrete di collaborazione e di solidarietà tra le Chiese, così che si risvegli e mai ci venga sottratto l’entusiasmo missionario”.

Condividi sui social: